Crea sito

Everything is verboten! – Iª parte –

Ovvero, l’Austria a piccole dosi, dal Congresso di Vienna alla fase finale del campionato Europeo 2008
Prime impressioni
Salisburgo – Vienna, 4-8 giugno 2008

Benvenuti nel paese a forma di pesce. I cugini tedeschi ad un passo, la nostalgia dei tempi che furono, grandeur in salsa asburgica.
L’aria che si respira è molto simile a quella di un barbecue.
Anzi è quella del barbecue che i gentili tecnici del tv compound stanno attrezzando con enormi salsicce, wurstel e verdure che ci vengono offerti mentre sopra Salisburgo si affastellano nuvole gravide di pioggia.
Siamo nell’antistadio del Red Bull Stadion.
Piove anche qui. Scrosci temporaleschi e piogge torrenziali che di estivo hanno ben poco. Per fortuna lavoriamo al coperto su una bella passerella sospesa nel vuoto della tribuna stampa.
L’ordine regna sovrano. Tutto è verboten (vietato). Sempre e comunque.
L’accoglienza è ottima ma senza troppi sorrisi. Siamo qui per lavorare, mica per giocare.
Alberghetto privo di aria condizionata, umidità impossibile e notti insonni.
Primo spostamento verso la capitale e si ricomincia da capo. Nuovo tv compound, nuovo setup del nostro furgone e nuovo setup delle nostre telecamere. 135 gradini da scalare, telecamere appese ad una trave e pronti alla prima partita di domenica, Austria-Croazia.
Tifosi scatenati nelle loro manifestazioni migliori. Scacchi rossi per i croati colorati e caciaroni, mentre i padroni di casa (che temono la figuraccia) si limitano a qualche sporadica bandiera bicolore appesa ai finestrini delle automobili. Del resto, si può essere fiduciosi quando la propria nazionale è stabilmente al 90esimo posto della classifica FIFA, preceduta da corazzate quali Congo, Guinea Equatoriale, Islanda e Armenia?
Realismo o rassegnazione?

Verboten = Vietato

ilbradipoerrante

Di Torino, amante di calcio e sport, laureato in storia del Cinema, innamorato di Caterina e Francesco, sposato con il Toro. Se rinascessi vorrei la voleè di McEnroe e il cappotto di Bogart. Ché non si sa mai.

You may also like...

2 Responses

  1. Claudio ha detto:

    La bandiera è bicolore… ciao bello

  2. Anonymous ha detto:

    Giusto…correggo…