Crea sito

Tagged: Centrosinistra

Cartoline post elettorali – Giorno no.1

Esco di casa. Il cielo è grigio e pioviggina. La pioggia fastidiosa, quella fine e inutile. Un elicottero volteggia sulla mia testa, sembra seguirmi mentre vado verso l’ufficio. Arrivo in ufficio, apro la posta. Booking: Offerta valigia pronta. Un caso? Non credo. Almeno il giorno dopo la vittoria dell’Ulivo c’era il sole. Camera 258.023, Senato 310.741 Camera 126.199, Senato 149.495 Sono i numeri di CasaPound e FN. Se vi sembran pochi. Vi dico che manca il 18% della Lega… Il...

Non gioco più, me ne vado

  La faccia di cemento tu parli e non ti sento io cambio e chi non cambia resta là. Non gioco più lascia stare, non gioco più ti assicuro. Mina, Non gioco più Prima o poi arriva quel momento in cui, ti guardi dentro e pensi che le cose sono cambiate a tal punto che no, tornare indietro non si può. Quel sentimento popolare che mi aveva conquistato e convinto, non esiste più, non mi appartiene più. Io da oggi...

Eutanasia di un elettore

Mentre l’Europa va a destra, l’Italia in una bizzarra azione di moto retrogrado, sposta il suo asse (e quello del parlamento europeo) verso posizioni quantomeno socialiste. Gli zerbini politici di giornali e tv dicono che il merito di questa affermazione così schiacciante è di Matteo Renzi. Non essendo un suo sostenitore, non gli regalerò la soddisfazione di ammettere che potrebbe essere vero: mi limito a registrare la realtà dei fatti. Grillo è caduto sul più bello. Non ha parlato di...

Primo maggio, secondo me

Premessa Ho lasciato decantare volutamente questo post che è ovviamente figlio dei sentimenti da Primo Maggio. Questa ricorrenza, purtroppo, sta diventando un mero esercizio di stile in cui gli astanti recitano il loro soggetto: tutti contro il PD, la polizia, gli anarchici, il lavoro che non c’è ma di fatto sembra non fotta niente a nessuno, una assuefazione alle assurdità di un politica che non capisce le persone e fa poco e niente per loro. Poi ho riletto tutto e...

Il calcio in culo

Lo so. È una di quelle frasi che uno non vorrebbe mai sentirsi dire e allo stesso tempo è una di quelle frasi che contiene al suo interno un sottile piacere. Spiattellare in faccia all’avversario di turno il più classico dei te l’avevo detto…non ha prezzo. Quindi, è brutto dirlo ma, io ve lo avevo detto. Ve lo avevo detto cosa pensavo di Matteo Renzi. E come me, anche altri lo avevano detto. Del resto da un ex capo scout, discendente dalle...

La mi porti un bacione a FiRenzi

Un conoscente, elettore di centrodestra da sempre, un giorno mi disse: “Ecco, se candidaste Renzi, penso che potrei votarvi.” Andai a casa e pensai che mai potrei votare dalla parte opposta, anche se a candidarsi per Forza Italia, fosse Roger Federer: ma del resto, la religione è una cosa, la politica un’altra. Andiamo avanti. Dopo due primarie, finalmente per lui (ahimè per quanto mi riguarda), Matteo Renzi è alla guida del PD e adesso, da un mesetto a questa parte...

Innocenti evasioni

In due giorni credo di aver visto e sentito un repertorio di banalità e puttanate che poco hanno a che vedere con la solidarietà sociale e la democrazia. Domenica ho votato alle primarie del Pd. Ne ho sentite di tutti i colori. Fasulle. Inutili. Due euro buttati (ps. non pago, sono iscritto, quindi con me evitate questa strumentale e monumentale cagata. Ndr).  Si sapeva già come sarebbe andata a finire. Vi fate prendere per il culo. Eccetera, eccetera, eccetera. Che,...

Di primarie, pensieri, parole, opere ed omissioni – Ovvero ve li dò io ‘sti due euro

Premessa Questo è un post accorato. Politico. Monocolore. Civatiano. Viene fuori che domenica, dopo anni, voto per qualcuno e non contro qualcuno. Già questo è un passo avanti. E mica piccolo. Mi guardo allo specchio senza abbassare lo sguardo e lo ripeto chiaramente: questo è l’ultimo appello, dopodiché, almeno per quanto mi riguarda, au revoir PD. Ho deciso di fare campagna pro-Civati. Ho fatto una donazione economica di sostegno. Ho votato la mozione. Ho rotto le scatole a tutti con il mio...

Sweet home, Pomezia

Dal monte ventoso dei miei sentimenti sfoglio all’aria una rosa ricettario l’inizio è già indiziario […]* Lucio Battisti   L’inizio è 16-0. Come se il Real Madrid incontrasse il Moncalieri. L’inizio è l’incontrario di tutto quello che uno può immaginare. L’inizio è che due su tre sono stati a casa. L’inizio è che “grazie al cazzo…due su tre sono rimasti a casa”‘. L’inizio è che “per forza il centrosinistra ha vinto.” L’inizio è che, a casa, non sono rimasti quelli...

Bastardi vers.2.0*

Sì, vendetta, tremenda vendetta Di quest’anima è solo desio… Di punirti già l’ora s’affretta, Che fatale per te suonerà.[…] Dal Rigoletto, di Giuseppe Verdi (scena Ottava) Prefazione. Io a Brescia, sabato scorso, avrei voluto esserci. Innanzitutto, perché, anche se pare strano a qualcuno, il dissenso lo si può ancora esprimere e poi perché gli insulti non sono proiettili e questa gente, qualche insulto se lo può anche prendere senza poi, durante e dopo, gridare allo scandalo. Sono vent’anni che ogni volta che esce una sentenza sul loro padrone, i cani iniziano...