Crea sito

Tagged: Elezioni

Eutanasia di un elettore

Mentre l’Europa va a destra, l’Italia in una bizzarra azione di moto retrogrado, sposta il suo asse (e quello del parlamento europeo) verso posizioni quantomeno socialiste. Gli zerbini politici di giornali e tv dicono che il merito di questa affermazione così schiacciante è di Matteo Renzi. Non essendo un suo sostenitore, non gli regalerò la soddisfazione di ammettere che potrebbe essere vero: mi limito a registrare la realtà dei fatti. Grillo è caduto sul più bello. Non ha parlato di...

Primo maggio, secondo me

Premessa Ho lasciato decantare volutamente questo post che è ovviamente figlio dei sentimenti da Primo Maggio. Questa ricorrenza, purtroppo, sta diventando un mero esercizio di stile in cui gli astanti recitano il loro soggetto: tutti contro il PD, la polizia, gli anarchici, il lavoro che non c’è ma di fatto sembra non fotta niente a nessuno, una assuefazione alle assurdità di un politica che non capisce le persone e fa poco e niente per loro. Poi ho riletto tutto e...

Sweet home, Pomezia

Dal monte ventoso dei miei sentimenti sfoglio all’aria una rosa ricettario l’inizio è già indiziario […]* Lucio Battisti   L’inizio è 16-0. Come se il Real Madrid incontrasse il Moncalieri. L’inizio è l’incontrario di tutto quello che uno può immaginare. L’inizio è che due su tre sono stati a casa. L’inizio è che “grazie al cazzo…due su tre sono rimasti a casa”‘. L’inizio è che “per forza il centrosinistra ha vinto.” L’inizio è che, a casa, non sono rimasti quelli...

Le balconarie

L’altro ieri sera non mi sentivo molto bene. Di conseguenza, ho dormito male. Sarà che non ho potuto votare alle Quirinarie del m5s. Quindi visto che sono invidioso di cotanta democrazia, ho indetto anche io le mie votazioni. Si sono svolte a casa mia. Sul balcone. Infatti le ho chiamate le Balconarie. C’era un bel sole, si stava benissimo. Avevano diritto al voto tutti quelli alti, quelli bassi, quelli simpatici ma anche quelli antipatici, quelli che non la pensano come...

Sotto le stelle del web

Siediti al sole. Abdica e sii re di te stesso. Fernando Pessoa   E’ il giorno della presentazione degli eletti del M5s. Mi sono ripromesso di guardare le loro facce e ascoltare le loro parole. Ero già finito su youtube per vedere le presentazioni delle candidature ed ero già finito per i mari tempestosi del blog in tempi non sospetti. Correva il 2005. Post di Grillo sul calcio. A partire da oggi, il post della domenica sarà dedicato all’ “Odio”. Questo...

Perfect darkness

Sono così depresso che da stamattina ascolto musica elettronica. Detesto tutti: i dietrologi, i festeggianti e berlusconiani. E ho pure freddo. I dietrologi sono fantastici. I festeggianti non so cosa festeggino. I berlusconiani non esistono. Sono un’entità astratta che esiste solo nel segreto della cabina elettorale per poi scomparire un secondo dopo l’uscita dal seggio. Non ho voglia di fare analisi. Non ho voglia di capire le ragioni degli altri: figuriamoci, capisco a malapena me stesso e quelli come me…ci manca...

Questo sentimento popolare nasce da meccaniche divine

[…]Dobbiamo guardare al nuovo, noi dobbiamo aprire le porte del partito a tutti: ai giovani, alle donne, ai lavoratori, ai movimenti. Noi dobbiamo dire: venite, venite nel partito, prendetelo! Vediamo insieme cosa possiamo fare![…]* 1. L’amico canadese Nel paese reale esiste un politico che nel giro di pochi istanti riesce ad ammonire e blandire il bersaglio delle sue invettive. È un politico giovane, rampante e ambizioso. Sto parlando di Matteo Renzi che qualche giorno fa ha detto, parlando della Fiat...