Crea sito

Tagged: Matteo Renzi

Non gioco più, me ne vado

  La faccia di cemento tu parli e non ti sento io cambio e chi non cambia resta là. Non gioco più lascia stare, non gioco più ti assicuro. Mina, Non gioco più Prima o poi arriva quel momento in cui, ti guardi dentro e pensi che le cose sono cambiate a tal punto che no, tornare indietro non si può. Quel sentimento popolare che mi aveva conquistato e convinto, non esiste più, non mi appartiene più. Io da oggi...

Eutanasia di un elettore

Mentre l’Europa va a destra, l’Italia in una bizzarra azione di moto retrogrado, sposta il suo asse (e quello del parlamento europeo) verso posizioni quantomeno socialiste. Gli zerbini politici di giornali e tv dicono che il merito di questa affermazione così schiacciante è di Matteo Renzi. Non essendo un suo sostenitore, non gli regalerò la soddisfazione di ammettere che potrebbe essere vero: mi limito a registrare la realtà dei fatti. Grillo è caduto sul più bello. Non ha parlato di...

Il calcio in culo

Lo so. È una di quelle frasi che uno non vorrebbe mai sentirsi dire e allo stesso tempo è una di quelle frasi che contiene al suo interno un sottile piacere. Spiattellare in faccia all’avversario di turno il più classico dei te l’avevo detto…non ha prezzo. Quindi, è brutto dirlo ma, io ve lo avevo detto. Ve lo avevo detto cosa pensavo di Matteo Renzi. E come me, anche altri lo avevano detto. Del resto da un ex capo scout, discendente dalle...

La mi porti un bacione a FiRenzi

Un conoscente, elettore di centrodestra da sempre, un giorno mi disse: “Ecco, se candidaste Renzi, penso che potrei votarvi.” Andai a casa e pensai che mai potrei votare dalla parte opposta, anche se a candidarsi per Forza Italia, fosse Roger Federer: ma del resto, la religione è una cosa, la politica un’altra. Andiamo avanti. Dopo due primarie, finalmente per lui (ahimè per quanto mi riguarda), Matteo Renzi è alla guida del PD e adesso, da un mesetto a questa parte...

Lorenzoneglistadi

Io ho una amica napoletana che sostiene che Giorgia (la cantante, ndr) sia una sfigata. Faccio questa premessa perchè ieri il mio ciclista mi ha detto che devo cambiare gli pneumatici della bicicletta e me li deve ordinare, chè lui non li ha. Poi mi dice con noncuranza, distrattamente, guardando dall’altra parte:“Quarantanoveeuroenovanta l’uno”. Io a ottantacinque ho comprato lo pneumatico invernale per la mia automobile. Ok? No, dico. Per capirsi. Dicevo, io ho questa amica che sostiene la tesi Giorgia=sfigata....

Questo sentimento popolare nasce da meccaniche divine

[…]Dobbiamo guardare al nuovo, noi dobbiamo aprire le porte del partito a tutti: ai giovani, alle donne, ai lavoratori, ai movimenti. Noi dobbiamo dire: venite, venite nel partito, prendetelo! Vediamo insieme cosa possiamo fare![…]* 1. L’amico canadese Nel paese reale esiste un politico che nel giro di pochi istanti riesce ad ammonire e blandire il bersaglio delle sue invettive. È un politico giovane, rampante e ambizioso. Sto parlando di Matteo Renzi che qualche giorno fa ha detto, parlando della Fiat...