Crea sito

Tagged: Nanni Moretti

Sì, ti voglio bene, Nanni

Sì, finalmente l’ho visto. Ho resistito stoicamente, evitato anticipazioni e recensioni, ho saltato la pagina degli spettacoli, cambiato canale in tv e radio ogni volta che temevo interviste et similia. Poi ieri sera dopo quattro giorni dall’uscita, finalmente, al cinema: Mia madre, l’ultimo film di Nanni Moretti. Cosa c’è all’interno del film di Moretti? Cosa racconta? Beh, il titolo dice molto, ma non tutto e comunque non mi addentrerò nella trama, anche se qualcosa, inevitabilmente, dovrò raccontarlo… Innanzitutto ci trovate la vita....

Ti voglio bene Nanni

Premessa Sono un grande ammiratore di Nanni Moretti. Mi piacciono tutti i suoi film, qualcuno di più, qualcuno di meno. Ritengo che sia uno dei migliori registi italiani di sempre. Ho piacere di scrivere questo post prima di vedere il suo ultimo film, Mia madre, che uscirà nelle sale il 16 aprile. Lo scrivo perché dopo aver redatto la mia tesi universitaria, che ha come tema l’opera cinematografica di Moretti, ho maturato alcune riflessioni sui suoi ultimi film e il...

La mustra* – Riflessione sul tempo che passa (e purtroppo non torna)

Per qualche vicissitudine di troppo, negli ultimi due mesi avrò portato al polso il mio orologio massimo tre o quattro giorni. Per uno come me abituato sin da piccolo a sapere sempre che ora era, direi che si tratta di una rivoluzione copernicana. Eppure è così. Forse perché sono circondato da apparecchi che restituiscono ore, minuti e secondi con la puntualità di un goal di Cristiano Ronaldo è così, il mio Breil regalo di diploma di mamma e papà, è diventato superfluo....

Temporali estivi notturni, manuali di istruzioni per l’uso e bucati stesi sotto la luna piena

Ci sono momenti in cui avrei bisogno di un bel temporale estivo, impetuoso, rinfrescante, possibilmente notturno. Uno di quelli che ti rimbocchi il lenzuolo, un lenzuolo leggero di fine estate, mentre i lampi illuminano a giorno la stanza, il rumore della pioggia batte sulle tegole del tetto e i tuoni rompono lo scroscio dell’acqua nel silenzio della notte. L’aria che si rinfresca subito. Magari basterebbe anche solo un piccolo rovescio che cambiasse d’un tratto, cieli e prospettive e che insieme ad una...

Notizie dalla Groenlandia

Eh, ma perchè tutti? Questa fissazione di dire tutti uguali, tutti complici, tutti compromessi…siamo tutti uguali…Nanni Moretti, Caro Diario —— —— —— [La mia voce interiore in corsivo] Non so a voi, ma a me è già capitato, capita e capiterà di leggere numerosi blog in giro per la rete. Forse è curiosità, forse è il caso, forse è per leggere belle storie, belle esperienze. Ad essere sinceri quella di aprire un blog non era una mia priorità. In fondo,...

Grazie. E’ stato pessimo

            Non mi resta che l’alcol. Ormai non mi resta che questo. Fiumi di alcol. Le riunioni polverose che mi sono dovuto, scusate il termine, sucare in questi anni, sono venute fuori ieri sera nella loro più folle operazione di autodistruzione mai vista. Ma quale autogol. Qui è suicidio. Qui è la fine. Ultima fermata, capolinea, si scende. Giù tutti. Qui si traccia una linea che determina l’inevitabile scissione, l’ennesimo annozero della sinistra. Ma poi,...

Le balconarie

L’altro ieri sera non mi sentivo molto bene. Di conseguenza, ho dormito male. Sarà che non ho potuto votare alle Quirinarie del m5s. Quindi visto che sono invidioso di cotanta democrazia, ho indetto anche io le mie votazioni. Si sono svolte a casa mia. Sul balcone. Infatti le ho chiamate le Balconarie. C’era un bel sole, si stava benissimo. Avevano diritto al voto tutti quelli alti, quelli bassi, quelli simpatici ma anche quelli antipatici, quelli che non la pensano come...

Sotto le stelle del web

Siediti al sole. Abdica e sii re di te stesso. Fernando Pessoa   E’ il giorno della presentazione degli eletti del M5s. Mi sono ripromesso di guardare le loro facce e ascoltare le loro parole. Ero già finito su youtube per vedere le presentazioni delle candidature ed ero già finito per i mari tempestosi del blog in tempi non sospetti. Correva il 2005. Post di Grillo sul calcio. A partire da oggi, il post della domenica sarà dedicato all’ “Odio”. Questo...

Il cinema non si fa così perchè si hanno delle idee…*

…ovvero post esemplificativo su alcuni dei registi che non sopporto. Introduzione Barista: L’hai visto l’ultimo film di Don Siegel? Michele: No. Barista: Pieno di luoghi comuni, banalità, personaggi tipici. Fa schifo. Un film orrendo. [pochi istanti dopo, dalla parte opposta del bancone] Avventore: […]Invece l’hai visto l’ultimo film di Don Siegel? Michele: No. Avventore: Ecco! Quella è una cosa…tutto giocato sui luoghi comuni, le banalità, personaggi tipici. Guarda, una vera chicca.* Film di Pieraccioni Trama. Uno sfigato (interpretato sempre da...

Questo sentimento popolare nasce da meccaniche divine

[…]Dobbiamo guardare al nuovo, noi dobbiamo aprire le porte del partito a tutti: ai giovani, alle donne, ai lavoratori, ai movimenti. Noi dobbiamo dire: venite, venite nel partito, prendetelo! Vediamo insieme cosa possiamo fare![…]* 1. L’amico canadese Nel paese reale esiste un politico che nel giro di pochi istanti riesce ad ammonire e blandire il bersaglio delle sue invettive. È un politico giovane, rampante e ambizioso. Sto parlando di Matteo Renzi che qualche giorno fa ha detto, parlando della Fiat...