Crea sito

Tagged: Notícias

Perfect darkness

Sono così depresso che da stamattina ascolto musica elettronica. Detesto tutti: i dietrologi, i festeggianti e berlusconiani. E ho pure freddo. I dietrologi sono fantastici. I festeggianti non so cosa festeggino. I berlusconiani non esistono. Sono un’entità astratta che esiste solo nel segreto della cabina elettorale per poi scomparire un secondo dopo l’uscita dal seggio. Non ho voglia di fare analisi. Non ho voglia di capire le ragioni degli altri: figuriamoci, capisco a malapena me stesso e quelli come me…ci manca...

Le dieci regole del perfetto idiota – ovvero se pensi di arricchirti con le scommesse sei un perfetto coglione

Premessa. Mi piace il calcio e mi piace scommettere sul calcio. Non sono ricco e non ho il demone del gioco. Lo faccio per sfidare me stesso e mangiarmi una pizza a gratis ogni tanto. E’ più un gioco che un vizio. Dove c’è gusto non c’è perdenza. Vi elenco le regole che il sottoscritto ha stilato e contro le quali non si può proprio andare: 1) Non si scommette mai sulla propria squadra del cuore; 2) Non si scommettono...

Lo zibaldone della domenica vers. 2.0 reloaded – ovvero pensieri in libertà nella prima domenica di febbraio

SuperMario Sta sulle scatole a molti e per diversi motivi: è un ex interista, è un bambinone viziato e (per i più ignoranti) è anche di colore. Mario Balotelli divide. Chi lo ama (tra i quali il sottoscritto) e chi lo odia. ll giocatore non va educato e tantomeno gestito. Va semplicemente valorizzato. Balotelli deve sentirsi importante perchè Balotelli non è uno dei tanti. Così, alla prima da titolare, grazie all’infortunio di Pazzini, il badboy entra in campo e fa una...

Lo zibaldone della domenica – ovvero pensieri in libertà nell’ultima domenica di gennaio

  E’ domenica mattina.  Nella mia televisione, ci sono due tennisti che si tirano delle clavate allucinanti da fondo campo. Da Melbourne, Australian Open, va in onda una delle finali più anonime della storia del tennis. Quello che vince (e lo fa per la terza volta consecutiva) mi è simpatico come Ignazio La Russa. Quello che perde ha la consistenza di uno stracchino molle che in Romagna chiamano squacquerone: è lui, da ieri, il perdente di successo che riempirà gli almanacchi di questo...

Due

Due uomini sono seduti all’interno di una vecchia auto. Stesso viso rotondo, stesso taglio degli occhi, stessa espressione. Occhiali, capelli radi e stessa corporatura. Si assomigliano molto. Hanno più o meno la stessa, ormai non più verde, età. Sono fratelli. Il più vecchio non parla e guarda fisso il volante. Il più giovane guarda fuori dall’auto. Hanno attraversato le loro vite guardando spesso fuori da un finestrino. Quello di un tram, quando ritornavano a casa dalle loro scorribande notturne. Quello...

Io non mangio le polpette

Il post su Renzi e sul fatto che non lo avrei votato, l’ho già scritto. Qualcuno lo avrà anche letto. Qualcuno avrà alzato gli occhi al cielo. Qualcuno continua a chiedermi come si fa a credere ancora nel Pd. Molti di quelli che hanno votato continueranno a chiederselo davanti allo specchio la mattina, sul tram, in bici, in auto, all’università, in chiesa, al cinema, in palestra. Prendiamo i primi, uomini sui quaranta, distrutti dal ventennio berlusconiano. Il sapone o la schiuma da...

Il cinema non si fa così perchè si hanno delle idee…*

…ovvero post esemplificativo su alcuni dei registi che non sopporto. Introduzione Barista: L’hai visto l’ultimo film di Don Siegel? Michele: No. Barista: Pieno di luoghi comuni, banalità, personaggi tipici. Fa schifo. Un film orrendo. [pochi istanti dopo, dalla parte opposta del bancone] Avventore: […]Invece l’hai visto l’ultimo film di Don Siegel? Michele: No. Avventore: Ecco! Quella è una cosa…tutto giocato sui luoghi comuni, le banalità, personaggi tipici. Guarda, una vera chicca.* Film di Pieraccioni Trama. Uno sfigato (interpretato sempre da...

Questo sentimento popolare nasce da meccaniche divine

[…]Dobbiamo guardare al nuovo, noi dobbiamo aprire le porte del partito a tutti: ai giovani, alle donne, ai lavoratori, ai movimenti. Noi dobbiamo dire: venite, venite nel partito, prendetelo! Vediamo insieme cosa possiamo fare![…]* 1. L’amico canadese Nel paese reale esiste un politico che nel giro di pochi istanti riesce ad ammonire e blandire il bersaglio delle sue invettive. È un politico giovane, rampante e ambizioso. Sto parlando di Matteo Renzi che qualche giorno fa ha detto, parlando della Fiat...

Indignati a intermittenza

Premessa. Sono un tifoso del Toro ed elettore del centrosinistra. Non sono mai stato un acceso sostenitore della ricostruzione dello Stadio Filadefia. Allo stesso tempo sono sempre stato convinto che solo in Italia, e in particolare a Torino, si poteva permettere tale scempio. Questa settimana, il comune di Torino ha dichiarato che i soldi, stanziati nel 2006 da un’altra amministrazione, verranno messi a disposizione in due tranches tra il 2013 e il 2014. Un secondo dopo vi è stata una...

Insieme a te non ci sto più

Qualsiasi tipo di fallimento ha bisogno della sua claque. Bambini venite parvulos, c’è un applauso da fare al Bau Bau, si avvicina sorridendo, l’arrotino col suo Know-How, venuto a prendere perline e a regalare crack. Francesco De Gregori, dall’album Miramare 19.4.89 (1989) Si sente odore di vecchio. Stantio. Si consuma nelle stanze del potere la fine (politica?) di un uomo che ha segnato nel bene e nel male la storia del nostro paese. Con lui sta morendo l’esercito di nani...